L’arma Silenziosa: L’Importazione del Sistema Scolastico Russo a Donetsk

scuola ucraina

Il 16 marzo scorso la Crimea tiene un referendum per l’indipendenza da Kiev, e l’annessione alla Russia. Con una netta maggioranza del 89,5% l’assemblea regionale della Crimea dichiara l’indipendenza dall’Ucraina. Nonostante l’intervento di Stati Uniti ed Unione europea che dichiarano il referendum illegale e anti costituzionale il 17 marzo Vladimir Putin firma un decreto formalizzando il riconoscimento da parte della Russia di uno “Stato indipendente e sovrano” a favore della Crimea.

Il 2 novembre scorso i ribelli delle regione all’est dell’ucraina annunciano l’adozione del sistema scolastico russo. In una recente intervista rilasciata all’emittente internazionale euronews, Andrey Udovenko responsabile di 61 scuole della città di Donetsk ha affermato: ”Grazie allo sviluppo delle nostro relazioni con la federazione Russia integreremo nel nostro sistema il sistema di educazione russo. Ciò non significa tuttavia che inizieremo ad usare il sistema educativo della federazione russa”.

grafico 1