Le 10 Città USA più Creative oltre a NY e LA

arte

Essere un artista in America non deve necessariamente significare vivere in una “scatola per scarpe” sulla costa con nient’altro che i pochi spiccioli che si riescono a ricavare dalle performance artistiche. Contrariamente alle credenze popolari, gli Stati Uniti sono la patria di molte città creative, oltre alle fermate obbligate di New York e Los Angelses.

Per evidenziare le alternative possibili per condurre una vita “artistica” sulla mappa statunitense, vi proponiamo questa classifica adatta ad ogni giovane che coltivi la propria inclinazione artistica. All’interno del quoziente di vivibilità con cui è stato redatto il ranking, sono stati considerati il fattore “sistemazione”, il ruolo della comunità artistica, l’accesso alle risorse e alle attività “d’arte”.  Non garantiamo che queste città vi possano offrire “un’ispirazione infallibile”, ma sicuramente possiedono tutte degli ottimi ingredienti per condurre una vita artistica.

10. New Orleans, Louisiana

New Orleans

New Orleans dopo l’uragano Katrina offre un’attiva scena artistica animata da personalità fiammeggianti, specialmente nei quartieri artistici come Marigny e Bywater. La stravaganza dell’arte di strada è ovunque. Nel frattempo anche gli studios di Hollywood stanno girando i propri film a New Orleans. In aggiunta, Nola, come viene anche chiamata la città, è la patria del Mardi Gras e del Jazzfest. Ma ci sono anche altri eventi artistico-centrici come il Dirty Linen Night, in cui il distretto Warehouse Arts per aprire le gallerie “stradali”, e Arts for Arts’ Sake, che attira più di 30,000 persone ogni volta.

9. Nashville, Tennessee

Nashville

Nashville è conosciuta principalmente per lo sfarzo delle celebrità della country music che ne hanno fatto la propria casa. L’East Nashville, anche se a volte ci si lamenta che sia diventato un rifugio degli hipster, è un importante centro culinario, affermatosi anche come enclave creativa del Tennessee. La scena musicale è unica per i bar e i locali di musica country. Considerando le decine di ristoranti, bar, gallerie d’arte e il fatto che i prezzi per un affitto sono abbordabili, sembra essere il momento giusto per trasferirsi a Nashville.

8. Louisville, Kentucky

Louisville

Sicuramente Louisville è la mecca per gli appassionati di sport e coloro che cercano di entrare nei media sportivi. E’ anche una delle mete turistiche più “calde” ora che Lonely Planet l’ha nominata la miglior destinazione in America del 2013. E’ la terra dei 575 $ dollari per l’affitto di una doppia, e ciò significa un ottimo affare per tutti gli aspiranti artisti. I magazzini della Germantown, precedentemente destinati alla produzione di tabacco, sono ora l’abitazione della classe creativa di Louisville. I cittadini della città del Bourbon non devono preoccuparsi dei bar che chiudono presto o a carenze di festival. A Louisville si tiene addirittura il Lebowski Fest ogni anno.

7. Chattanooga, Tennessee

Chattanooga

Dove Nashville si rifugia nel suo appeal da ‘grande città’, Chattanooga, un tempo una delle più sporche città industriali, si consola ora con il fascino delle sue colline e della vibrante comunità artistica. L’Artspace e Artsbuild stanno addirittura considerando la possibilità di convertire alcuni edifici abbandonati in alloggi a basso costi per gli artisti di Chattanooga. La street art qui spopola e la scena musicale è ben sviluppata.

6. Hudson Valley, New York

Hudson Valley

Le città della Hudson Valley, Kingston, Hudson, Newburgh, Rosendale e molte altre, stanno ora vivendo la propria rinascita artistica, o una Williamsburg-izzazione, come l’ha definita il New York Times. La zona è vicino a la città di New York, ma non si direbbe dal panorama. Immersa tra dolci colline, e con un passato industriale, molte zone sono attualmente state convertite in centri artistici. Per esempio, Basilica Hudson, in tutti i suoi 18,000 metri quadrati della fabbrica di colla, ora è uno spazio dedicato ai concerti ska, ai film d’avanguardia, e alle mostre d’arte.

5. Portland, Oregon

Portland

Portland era Brooklyn prima che Brooklyn diventasse Brooklyn. Artisti come The Decemberists, Yacht, Blind Pilot e The Thermals sono emersi dalla scena musicale di Portland. E anche se rimane il bersaglio preferito per barzellette e giochi di parole, negozi particolari come Voodoo Doughnut, le innumerevoli birrerie, i negozi locali e gli affitti a buon mercato rendono Portland una promessa per i sogni creativi di ogni aspirante artista.

4. Austin, Texas

Austin

Austin è nota per essere un posto dove si puà vivere in maniera semplice ed economica, “rimanere strani” (il motto non ufficiale della città è “Keep it Weird”), e ascoltare della buona musica. La città è anche la sede informale del South-by-Southwest (SXSW), il festival creativo che si tiene qui ogni anno. Mentre i musei e le gallerie d’arte sono prese piuttosto sul serio, è la musica che alimenta l’auto-proclamata “Capitale della Musica dal Vivo del Mondo”.

3. Miami, Florida

miami

Miami è solitamente conosciuta per i club, gli abiti succinti, la vicinanza con l’America Latina e le spiaggie, ma è anche la casa di un enorme festival d’arte contemporanea, l’Art Basel. Il distretto abbandonato dei magazzini offre del cibo delizioso, gallerie d’arte e coffee shops. Ogni edificio è splendidamente decorato con arte di strada commissionata ad alcuni dei più grandi artisti di graffiti del mondo. Con il cielo soleggiato, l’arte, la musica, e la sua scena artistica in espansione, non vi importerà neanche un pò di quando costano gli affitti.

2. North Adams, Massachussetts

North Adams

Come vi suona un appartamento con due camere a 450 $ al mese? North Adams, ex centro industriale, è ora la patria della pittura, la fotografia, delle performance pop, e di uno dei più grandi musei di arte contemporanea al mondo, il Massachusetts Museum of Contemporary Art.

1. Oakland, California

oackland

Per coloro che cercano l’atmosfera rilassata della “Bay” senza dover pagare gli esorbitanti prezzi di San Francisco, Oakland è un’ottima alternativa. Oakland è anche considerata la Brooklyn di San Francisco. E’ anche il luogo di nascita dell’Hip Hop. Con l’Oakland Art Murmur, la festa artistica della città che si svolge per le strade ogni mese, Oakland attrae ogni volta più di 20.000 visitatori. Il lavoro degli artisti è proposto ovunque nella città: dagli eventi come Art+Soul e la Oakland Art Fair fino agli edifici interamente coperti da arte “murale”.