Le Piantagioni di Oppio e il Business Afghano dell’Eroina

Le Piantagioni di Oppio e il Business Afghano

Le Piantagioni di Oppio e il Business Afghano

I dati più aggiornati a disposizione delle Nazioni Unite mostrano che 516.000 acri di territorio afgano sono adibiti alla coltivazione del papavero da oppio: pianta dalle molteplici proprietà dalla quale si può estrarre l’eroina.

Le regioni di Kandahar, e in generale il sud ovest afgano, concentrano al loro interno circa il 90% della produzione illecita mondiale dell’oppio. I dati provengono dal dipartimento di stato Americano, particolarmente interessato alla questione: dal 2002 sono stati spesi ben 7.500 miliardi di dollari per contrastare la coltivazione e la produzione di oppio e, quindi, di eroina. Sforzi che hanno avuto risultati quanto mento avvilenti: i dati sopra riportati (i più alti mai registrati nella storia) indicano un aumento del 36% della superficie adibita a tale attività rispetto al 2012.

Oppio1