Liberland: L’Ideologia Libertaria Fatta Paese

liberland

Un uomo sta cercando di creare un’utopia in quella che dice essere una terra di nessuno tra Serbia e Croazia; una terra nella quale non può mettere piede, dal momento che la polizia fluviale croata potrebbe arrestarlo.

Si tratta di Liberland, sette chilometri quadrati di terra disabitata e paludosa sulle rive del Danubio; secondo il suo “presidente” Vit Jedlicka – nominato presidente del minuscolo “stato” dalla sua ragazza e da un paio di amici, nell’estate del 2015 – Liberland dovrebbe diventare lo stato libertario modello: uno stato privo di tasse e di leggi sul controllo delle armi da fuoco, con le Bitcoin come valuta.

Storicamente parte della Serbia, questo fazzoletto di terra balcanica è passato alla Croazia in seguito alla guerra civile yugoslava negli anni Novanta. Ma la Croazia, non avendo mai accettato la rettifica del confine con la Serbia, dal momento che accettarla significherebbe rinunciare a diversi chilometri quadrati di territorio, non esercita la sua sovranità su Liberland: una terra nullius che Jedlicka ha subito fatto sua.

Ma dal momento che le autorità croate non vedono di buon occhio l’esperimento libertario di Jedlicka, arrestano o multano chiunque vi entri dalla Croazia; il visionario libertario – nonostante gli sia stato proibito di mettere piede nell’intera Croazia – non si è dato però per vinto, frequentando convention libertarie e nominando ambasciatori e ministri per il suo piccolo paese.

Liberland non è il primo tentativo di creare un’utopia libertaria dal nulla: nel 1972, lo statunitense Michael Oliver proclamò l’ìndipendenza della Repubblica di Minerva, ovvero un paio di scogliere vicine allo stato polinesiano di Tonga sulle quali non ci sarebbero state tasse, welfare, sussidi o qualsiasi altra forma di interventismo economico.

C’è anche chi considera la Somalia uno stato di fatto libertario: in seguito alla caduta del dittatore comunista Siad Barre nei primi anni Novanta, la Somalia non ha più avuto un governo vero e proprio: in Somalia non ci sono nè tasse nè leggi sul controllo delle armi da fuoco.