“Line”: dal Giappone la Nuova App a Ideogrammi 2.0

Naver Corp.'s Line Mobile Apps As SoftBank Said to Seek Stake

Comunicare è sempre stato vitale per l’uomo, e mai come oggi avere qualcosa da dire permette di distinguersi dalla massa. Spesso però le parole non bastano, e anche la comunicazione online si sta spostando sempre più dalle parole alle immagini, grazie anche alla spinta delle nuovissime generazioni.

Secondo molte statistiche, infatti, non solo i giovanissimi non sono presenti sui social tradizionali (Facebook e Twitter) ma preferiscono di gran lunga una comunicazione meno tradizionale, basata più sulle sfumature visive e sulla spontaneità del messaggio piuttosto che sulle parole. Una start-up giapponese in particolare ha capito l’importanza di questo tema ed è stata capace di avere successo: Line, un’app di messaggistica istantanea, sviluppata da NEVER Japan Corporation. In realtà anche Snapchat e Blink hanno già in parte eroso il dominio assoluto di WhatsApp puntando su una comunicazione più immediata e accattivante.

Ma la vera novità apportata da Line è l’incredibile numero di stickers (circa 10.000) che vanno a sostituire le vecchie emoticon. Più grandi e molto più dettagliati, gli sticker permettono di intrattenere conversazioni intere senza digitare un singolo carattere da tastiera.

iF1WYKQSqgqc