Chi è Mohammed bin Salman, il più Giovane Erede al Trono dell’Arabia Saudita

I PRIMI CONTATTI CON LA POLITICA

Il 15 dicembre del 2009, Mohammed fa ufficialmente il suo ingresso in politica: suo padre Salman, allora governatore della provincia di Riyad, lo nomina Consigliere Speciale a soli 25 anni.

Da quel momento, il principe inizia ad accumulare una posizione governativa dopo l'altra: prima Segretario Generale del Consiglio di Riyad, poi Consigliere Speciale del Presidente del Consiglio della Fondazione Re ʿAbd al-ʿAzīz per la Ricerca e gli Archivi e infine membro del Consiglio della Fondazione Albir con sede nella provincia di Riyad.

obama e re saudi
Nel novembre del 2011 Sulṭān, al tempo erede diretto alla corona, decede: il principe Salman, padre di Mohammed, inizia la sua ascesa al potere. Viene nominato Secondo Vice Primo ministro e Ministro della Difesa, confermando di nuovo suo figlio nella figura di consigliere privato.

DA CAPO DELLA CORTE A MINISTRO DELLA DIFESA

Nel mese di giugno del 2012, Salman viene ufficialmente eletto Principe della Corona. La nuova posizione gli permette di riformare la corte a sua immagine: inizia col nominare Mohammed Supervisore dell'Ufficio del principe ereditario.

Il 2 marzo del 2013 il Capo della Corte del Principe ereditario Saʿūd bin Nāyef viene nominato governatore della Provincia Orientale e il Principe della Corona decide di affidare a suo figlio la posizione appena liberatasi.

mohammed
Dopo diversi anni da Capo di Corte, il 23 gennaio del 2015 muore il re ʿAbd Allāh, avvenimento che consacra finalmente il regime di Salman: lo stesso giorno il 29enne primogenito diventa Ministro della Difesa e Segretario Generale della Corte Reale.