Né Goldman Sachs Né il Polpo Paul, il Veggente dei Mondiali è Microsoft

2012 Consumer Electronics Show Showcases Latest Technology Innovations

I Mondiali appena finiti non sono stati solamente motivo di grande festa per la nazionale tedesca – la prima squadra europea a vincere dei mondiali giocati in Sud America -, perché oltre alla Germania, Brasile 2014 ha incoronato pure Microsoft, in grado di anticipare tutti grazie alle proprie eccellenti capacità di previsioneLa società di Redmond non solo ha azzeccato tutti i pronostici della fase a gironi, ma anche l’esito della finale.

Le previsioni riguardanti i risultati dei mondiali non sono certo una novità: nel 2010 un polpo di nome Paul fu utilizzato per tentare di predire gli esiti delle partite, e quest’anno il testimone è stato passato al cammello Shaheen. Anche fonti più “autorevoli” hanno tentato di capire quale squadra avrebbe alzato la coppa del mondo, come per esempio Goldman Sachs, che però aveva previsto uno scontro finale tra Argentina e Brasile, con vittoria finale del Brasile.

Nate Silver, società che già aveva previsto con successo l’elezione di Obama, ha implementato un indice chiamato Soccer Power Index, dando come squadra favorita il Brasile. Google aveva indovinato i risultati delle semifinali, ma non la precedente vittoria della Germania contro la Francia. L’unica che aveva previsto correttamente tutto in questo Mondiale è stata appunto Microsoft. Interrogando infatti il motore di ricerca Bing e l’assistente virtuale Cortana per Windows Phone (l’equivalente della Siri di Apple), si potevano sapere gli esiti previsti dalla società americana, che poi sono stati puntualmente verificati.