Nespresso alla Conquista degli Stati Uniti

Nespresso

Nespresso e le sue capsule sono pronte a conquistare il mercato degli Stati Uniti. Il produttore svizzero di caffè, marchio del gigante svizzero Nestlè, ha infatti intenzione di raddoppiare il proprio giro d’affari Oltreoceano, dove potrebbe aprire uno stabilimento. “Attualmente – ha spiegato il numero uno della Nespresso Jean-Marc Duvoisin al quotidiano tedesco Habdelsblatt – negli Stati Uniti realizziamo 300 milioni di franchi svizzeri (250 milioni di euro), ma il nostro obiettivo è di arrivare a 600 milioni nei prossimi anni”. Al momento la Nespresso produce le proprie capsule in Svizzera, ma, ha spiegato Duvoisin, “se gli affari andranno bene negli Stati Uniti, posso immaginare che un giorno avvieremo una fabbrica laggiù”.

Secondo Duvoisin, comunque, in Europa, principale mercato delle capsule di caffè, il margine di crescita è ancora molto elevato, visto che “il processo di transizione dalle macchine a filtro verso le capsule è ancora pienamente in corso”. Nespresso non diffonde risultati distinti dall’insieme del gruppo Nestlè, ma alla domanda su un giro d’affari che si suppone essere nell’ordine di 4,25 miliardi di franchi svizzeri (3,5 miliardi di euro), Duvoisin ha indicato che non si tratta di una cifra “completamente senza fondamento”, ma “un po’ troppo bassa”.