Nissan Pronta a Sfidare Tesla con la Nuova Leaf

Per secondo, ma non meno importante, l'installazione di ProPilot 1.0, la versione assistente alla guida brevettata dalla società, già presente in Giappone sulla Serena e in arrivo in Europa sulla nuova Qashqai, in grado di gestire la marcia all’interno della singola corsia autostradale. ProPilot agisce direttamente sullo sterzo, sull’acceleratore e sui freni dell'elettrica ed è attivabile premendo un tasto presente sul volante, permettendo al conducente di impostare anche la velocità desiderata, fino a un massimo di 100 km/h.

La tecnologia utilizza una telecamera a lente singola e su un software di elaborazione dell'immagine per identificare tridimensionalmente gli altri veicoli e la segnaletica orizzontale: imagine always being on the right path, questo il motto di Nissan.

Come per l'Autopilot di Tesla, l'automobilista è però sempre costretto a tenere le mani sul volante: se la regola non viene rispettata, il sistema si disattiva dopo pochi secondi. Le versione di ProPilot che sarà installata per la Leaf gestirà anche il cambio di corsia automatico in autostrada, mentre per la guida cittadina si dovrà attendere fino al 2020.

La carrozzeria verrà rinnovata: linee più fresche e maggiori tonalità animeranno i nuovi esterni della Leaf. Ancora nessun dato certo per quanto riguarda invece il prezzo: alcune indiscrezioni parlano di un invariata somma tra vecchio e nuovo modello, cifra che si aggirerà intorno ai 30 mila euro.

Stando a quanto dichiarato da Daniele Schillaci, Head della divisione Global Sales and Marketing della casa automobilistica, la vettura sarà presentata entro l’anno fiscale in corso, dunque entro marzo 2018.

Nissan pensa di avere le carte in regola per stracciare i competitor, o almeno, questo è quello che afferma Schillaci: