Nuove Funzioni di Facebook, Da Oggi Puoi Ordinare Cibo dal Social

fb

Facebook, nel corso degli ultimi mesi, ha introdotto diverse nuove funzioni per aiutare gli utenti a fare shopping, tenere sotto controllo gli eventi e i vari collegamenti con pagine e gruppi. L’ultima innovazione inaugurata dalla società di Zuckerberg risale a mercoledì 19 ottobre: ora gli utenti possono anche acquistare biglietti del cinema, ordinare cibo d’asporto e prenotare appuntamenti dal parrucchiere direttamente dall’app social.

ha affermato Andrew Bosworth, responsabile del team pubblicitario del social network. “Continueremo a lavorare su questo aspetto nel corso dei prossimi mesi e dei prossimi anni” ha poi concluso.

Facebook, che ha registrato un calo di condivisioni di contenuti personali nel corso del 2016, sta cercando di scavalcare la mera funzione social offerta dalla piattaforma per evitare un calo di utenze.

La nuova strategia del social era stata avviata con il lancio di Facebook Marketplace, avvenuto la prima settimana di ottobre. Marketplace è una nuova sezione inserita all’interno dell’app Facebook che permette agli utenti di vendere e acquistare qualunque cosa.

A Marketplace si è poi aggiunta (mercoledì 19 ottobre) una app per smartphone separata da Facebook ma collegata direttamente al social che permette agli utenti di monitorare gli eventi e prenotare sia la piega dal parrucchiere che i biglietti per l’ultimo film uscito al cinema (la prenotazione di posti in sala è stata resa possibile grazie alla collaborazione di Facebook con Fandango Inc., Ticketmaster Entertainment Inc. e Eventbrite). Questa nuova funzione permette anche agli utenti di chiedere direttamente ai loro amici (che si erano precedentemente registrati in quel determinato luogo) raccomandazioni su ristoranti, saloni di bellezza o ferramenta.

Per ora, Facebook afferma che non utilizzerà queste nuove funzioni per inserire annunci pubblicitari. L’utilizzo che gli utenti hanno fatto del social negli ultimi anni ha portato i programmatori di Facebook ad inserire conseguenti funzioni dedicate ad un utilizzo quotidiano.

Ci sono però dei rischi. Costruire caratteristiche più “utili” porterà sì Facebook ad aumentare il numero di utenze ma, dall’altra parte, la crescita di utenti potrebbe mandare in tilt queste nuove funzioni ancora “non ben sviluppate”, come afferma Colin Sebastian, analista per Robert W. Baird & Co.

Ne è la dimostrazione Marketplace che, poche ore dopo esser stato lanciato, ha registrato un gran numero di annunci che riguardavano droga, armi e merci illegali. Sarà sì stato un errore di algoritmo, ma Zuckerberg ha deciso di chiudere Marketplace pochi giorni dopo per correggere gli errori e rilanciarlo in un futuro prossimo.

Le nuove funzioni lanciate mercoledì faranno la stessa fine di Marketplace o diventeranno le più innovative di cui Facebook si è fatto promotore negli ultimi tempi? Staremo a vedere.