Papa Francesco un Marxista? L’Ipotesi di una Nuova Teologia della Liberazione

escoto

Il secondo fa riferimento alla revoca, sempre per mano di Francesco, della sospensione "a divinis" dal sacerdozio per padre Miguel d’Escoto Brockmann della congregazione di Maryknoll - presbitero, anche ministro degli Esteri sandinista, impegnato in prima linea nella rivoluzione, "appoggiata massicciamente dai cristiani", contro il regime nicaraguense, sconfessato in piena guerra fredda da Giovanni Paolo II.