Paura a New York, Nuova Bastosta per Merkel a Berlino

new-york

Alle elezioni regionali di Berlino, in Germania, l’Spd resta primo partito con il 21,6% (-6,7 rispetto al 2011). La Cdu di Merkel ottiene il 17,6% dei voti. Ieri una bomba è esplosa in un cassonetto a Manhattan, nel cuore di New York, causando 29 feriti.

Nel mondo

Ieri una bomba è esplosa in un cassonetto a Manhattan, nel cuore di New York, causando 29 feriti tutti successivamente dimessi dall’ospedale. L’ordigno, secondo quanto riporta il Ny Times, era costituito da una pentola a pressione piena di schegge metalliche. La matrice dell’attentato resta incerta ma, secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Ansa, cinque persone sarebbero state fermate nel corso delle indagini.

Nuova batosta per Angela Merkel alle elezioni regionali  a Berlino: l’Spd resta primo partito con il 21,6% (-6,7 rispetto al 2011) seguito dalla Cdu della Cancelliera con il 17,6 (-5,7). Per i due partiti è il peggior risultato dal dopoguerra a Berlino. Seguono Linke con il 15,6 (+3,9), i Verdi con 15,2 (-2,4), Afd con il 14,2 (assenti 5 anni fa) e l’Fdp con 6,7 (+4,9).

In Russia invece, Putin vince le elezioni con il 54,21%. Ma l’affluenza crolla al 47,84%.

L’assemblea generale delle Nazioni Unite entra nel vivo domani, con le diplomazie impegnate sul risiko per l’elezione del successore del segretario generale Ban Ki-moon.

Twitter allunga i messaggi: a partire da oggi, il social network dovrebbe smettere di considerare  foto, gif e altri caratteri accessori nei 140 caratteri consentiti.

In Italia

Si è spento all’età di 95 anni Carlo Azeglio Ciampi.  A Palazzo Madama è stata allestita la camera ardente che aprirà al pubblico dalle 16, per consentire ai cittadini di rendere omaggio all’ex Presidente della Repubblica.

Economia e mercati

I prezzi delle case cinesi hanno registrato un’accelerazione tendenziale in agosto, la maggiore dal gennaio 2014. La crescita è stata del 9,2% su anno da 7,9% di luglio, vicino al massimo del 9,9% registrato nel dicembre 2013.

Ha sorpreso positivamente il dato sull’inflazione Usa diffuso venerdì: l’indice dei prezzi al consumo ad agosto è cresciuto a livello mensile dello 0,2%, battendo il consenso degli economisti a +0,1%. Anche il dato core è salito dello 0,3% su base mensile, superando anche in questo caso le attese a +0,2%. A livello annuale, l’indice dei prezzi al consumo è cresciuto dell’1,1% (+1% il consenso), mentre quello core del +2,3%, in linea alle previsioni.

Anche se il dato sull’inflazione potrebbe suggerire un imminente rialzo dei tassi di interesse Usa, Goldman Sachs ricorda che la Fed raramente nella sua storia ha agito “a sorpresa”: la dinamica si vede chiaramente dal grafico qui sotto, che mostra la probabilità implicita nell’andamento dei future prima di ogni aumento dei tassi dal 1994 a oggi. Il molti casi le attese sono oltre il 100% perché i mercati prezzavano un incremento di 50 punti base invece che di 25.  Sembra difficile immaginare che la Fed possa stupire i mercati quando la probabilità implicita è sotto il 20% (attualmente è al 12%, secondo il grafico).

fed

Intanto nella zona euro, il mercato del lavoro continua a contribuire alle pressioni deflattive, con un rallentamento della crescita del costo del lavoro.

zona-euroDeutsche Bank ha perso terreno in Borsa venerdì (-8,5%) dopo la notizia della multa da 14 miliardi di dollari chiesta dagli Stati Uniti nell’ambito di una disputa legale legata alla crisi dei subprime che scatenò la crisi economica nel 2008.

deutsche-bankOcchio al dato

A livello di zona euro, oggi arrivano i dati su partite correnti e flusso di investimenti netti a luglio.