Perché gli USA Continuano a Versare Soldi allo Stato d’Israele?

usa israele

“La nostra politica deve fondarsi su tre principi: i rapporti con gli Usa; i rapporti con gli Usa; e terzo: i rapporti con gli Usa”, più chiaro di così Reuben Rivlin, presidente dello Stato d’Israele, non poteva essere. Queste parole risalgono al 2014, quando l’alleanza tra Usa e Israele aveva raggiunto i minimi storici e lo scontento per l’operato del premier israeliano Benjamin Netanyahu riecheggiava nell’amministrazione Obama prendendo la forma della parola chickenshit, termine slang per identificare sostanzialmente un codardo.

Neanche due anni dopo il rapporto tra i due stati sembra essere più solido che mai. USA e Israele hanno firmato un nuovo contratto di assistenza militare della durata di dieci anni. 38 miliardi è la cifra che sarà versata nell’arco di tempo stabilito nelle casse del governo israeliano, incrementato del 27% il precedente accordo con gli Stati Uniti che cementano il più grande impegno di presenza verso un altro stato mai realizzato prima nella storia americana.

bandiere-usa-israele