Peugeot-Citroen Acquista Opel e Diventa il Secondo Costruttore di Auto in Europa

opel

Il gruppo industriale francese PSA Peugeot Citroen (noto semplicemente come PSA), appartenente dei marchi automobilistici Peugeot, Citroen e DS ha annunciato ufficialmente di aver acquistato la tedesca Opel per 1,3 miliardi di euro. Un accordo che fa diventare il gruppo il secondo costruttore di auto in Europa, dietro a Volkswagen, con una quota di mercato del 17%.

4,3 milioni di auto (3 milioni solo in Europa) e 2 miliardi di utile. Sono questi i numeri del nuovo colosso.

“L’accordo è una vittoria per tutti gli azionisti. Un successo di lungo termine. Insieme saremo più forti” ha affermato Mary Barra, numero uno di General Motors.

Un acquisto che si accoda a quello del marchio britannico Vauxhall, che il gruppo mira a far tornare in attivo entro il 2020. PSA riprenderà, insieme alla banca BNP Paribas, la filiale finanziaria di GM Europe per un totale di 900 milioni di euro.

La divisione europea di GM è in deficit, con una perdita di 257 milioni di dollari fatta registrare nel 2016.

Il gruppo punta a un ritorno agli utili di Opel-Vauxhall entro i prossimi tre anni, con un margine operativo del 2% entro il 2020 e del 6% entro il 2026.

L’acquisizione mette il costruttore nelle condizioni di aumentare la sua capacità produttiva, passando da 3 milioni di auto prodotte all’anno a 4.

“Siamo fiduciosi nella accelerazione del risanamento di Opel/Vauxhall con il nostro sostegno, nel rispetto degli impegni assunti da GM verso i dipendenti”, ha affermato Carlos Tavares, numero uno di PSA.