I Profitti di Apple in Discesa per la Prima Volta in 15 Anni

apple

Gli ultimi 15 anni sono stati tutti in ascesa per Apple, fatturati e profitti sempre in crescita grazie a prodotti che hanno cambiato e influenzato il panorama tecnologico: iPod, iPhone ed iPad.

Le cose però sembrano essere cambiate. Il 2016 è il primo anno in cui Apple registra un calo di fatturato e profitto (l’anno fiscale di Apple termina ogni 24 settembre). La società ha registrato 46,9 miliardi di dollari di fatturato per il quarto trimestre, in calo del 9% rispetto all’anno precedente. Il quarto trimestre è stato il terzo trimestre consecutivo che ha segnato una diminuzione di entrate per l’azienda. Le vendite di quest’anno sono pari a 215.600.000.000 di dollari, decisamente meno se confrontate ai 233.700.000.000 dollari dell’anno fiscale 2015.

Le vendite di iPhone in crescita

La vendita del prodotto chiave di Apple, l’iPhone, ha seguito la linea prevista dalla società fondata da Jobs. Anche se solo un paio di settimane di vendita del nuovo iPhone 7 rientrano nel quarto trimestre, la società ha venduto iPhone per 45,5 milioni di dollari, valore leggermente superiore a quello previsto dagli analisti di Apple (che prevedevano un guadagno pari a 45 milioni di dollari).

Le presentazioni e le vendite di nuovi modelli di Phone hanno portato Apple a battere, anno dopo anno, le vendite precedentemente fatte in 33 dei 40 mercati in cui opera, secondo quanto detto da Tim Cook, CEO dell’azienda. Apple registra sì punti in crescita in Canada ed Europa, ma le vendite in Cina, mercato cruciale a livello mondiale, diminuiscono del 30% anno dopo anno.

Gli acquisti natalizi spesso generano una spinta propulsiva, proprio perché considerati all’interno del primo trimestre del nuovo anno fiscale. Le vendite del nuovo iPhone 7 dovrebbero aiutare la società di Cupertino a bilanciare i guadagni. Apple ha infatti recentemente affermato di prevedere un fatturato che si aggiri tra i 76 o i 78 miliardi di dollari per il primo trimestre del nuovo anno fiscale. Previsione che vuole superare i guadagni del primo trimestre del 2015, pari a 75,9 miliardi di dollari

Il prossimo anno sembra essere quello giusto per Apple: c’è già chi vocifera sulla presentazione di un nuovo modello di Iphone. Rumors che sembrano essere confermati addirittura da Forbes.

Guai in Cina

Mentre Apple continua a crescere in Europa e Giappone, in Cina continuano a sorgere nuovi problemi.

La Cina è un mercato piuttosto difficile per Apple che si trova ad affrontare nuovi colossi come Xiaomi e Huawei, marchi nazionali che molto spesso vengono preferiti a quello americano. Inoltre, a causa di una normativa nazionale varata dal governo cinese, Apple è stata costretta a chiudere iBook e diverse sezioni di iTunes.

La società comunque non si scoraggia e cerca a tutti i costi di conquistare il miliardo e mezzo di abitanti del paese asiatico: testimone un investimento di 1 miliardo di dollari recentemente annunciato da Cook per l’acquisto di Didi Chuxing, start up cinese che si occupa di ricerca e sviluppo di nuove tecnologie.

I servizi di Apple

I servizi offerti da Apple continuano però ad essere il fiore all’occhiello della società, anche se costituiscono solo una parte dell’intero fatturato. I ricavi provenienti da iCloud, iTunes e Apple Care sono aumentati del 24% nel corso del quarto trimestre, con un guadagno pari a 6.3 miliardi di dollari.

Ma, i ricavi ottenuti da Apple grazie ai suoi prodotti (iPhone, Mac e quelli che dalla società vengono chiamat “Other Products”, come Apple Tv e Apple Watch) sono scesi in quest’ultimo trimestre. Solo i guadagni legati ad iPad sono rimasti invariati.