Quale Sarà il Destino di Snap Inc.?

Tuttavia è rilevante osservare la differenza nel numero degli utenti, che se nel caso di Snapchat faticano ad aumentare, nonostante le indagini riportate dal Sole24Ore la individuino come applicazione più amata dagli adolescenti americani (le preferenze si aggirano attorno al 47% del campione preso in esame).

Non sorprende dunque, come la notizia fake della chiusura del social network si sia presto diffusa, costringendo un intervento chiarificatore dello stesso Spiegel. Del resto, se il destino del gruppo poteva apparire segnato, a fronte del calo azionario del 15%, già il giorno dopo, con l'annuncio dell'acquisizione di una quota del 12% ad opera di Tencent, società cinese attivissima nel campo dell'intrattenimento e dei media, aveva già portato a una stabilizzazione della situazione. Le azioni infatti dopo aver raggiunto i 12,10 dollari hanno mostrato un recupero che sfiora il 9%.

Tencent

Il problema principale, non è però dovuto realmente al numero di utenti attivi, ma al non corrispettivo guadagno legato ad essi, non essendo presenti pubblicità e sponsor, strumenti utilizzati dai suoi maggiori rivali. Sembra che però Snap possa ancora riservarci dei colpi di scena, e risorgere ancora una volta dalle ceneri, sia con il rinnovamento promesso da Spiegel sia con un'intervento attivo possibile, e forse auspicabile, del gruppo proprietario di We Chat.