Quanto Costa Controllare dei Sospetti Terroristi?

Una sorveglianza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, presenta problematiche di non poco conto e qualche esempio è utile per avere un quadro più preciso. Secondo fonti FBI, per mantenere un target continuamente analizzato servono tre turni di otto ore, o due di dodici con quattro agenti speciali ogni turno. Cambiare le auto è poi fondamentale per non destare sospetti nel bersaglio da tenere d’occhio. In casi particolarmente complessi le forze in campo sono raddoppiate e tenere occupati ventiquattro agenti in tre turni di otto è un compito gravoso. Phillip A. Parker, veterano in pensione, spiega che “la maggior parte dei soggetti di sorveglianza non si muovono più di un paio d’ore al giorno e dunque si può stazionare in una casa con vista sull’obiettivo”. Altrimenti, per potenziare la vigilanza, vi sono strumenti GPS per uno spionaggio di alto profilo con ricevitori radio e dispositivi nelle auto del sospettato. L’assenza di adeguate risorse incide sull’azione di guardia, gli agenti non bastano e si preferisce disporli sui soggetti prioritari.

L’FBI ad esempio utilizza un gruppo speciale denominato “the G’s”, sezione dove gli esperti sono “addestrati” a vivere normalmente. Semplici madri che spingono passeggini, lavoratori con il martello pneumatico sulla strada o giovani in skateboard; dei semplici cittadini che svolgono le loro attività in realtà sono attenti osservatori.

Silhouette of soldier