Ecco Chi È e Cosa Fa il Designate Survivor di Donald Trump

DESIGNATED SURVIVOR

È di qualche giorno fa la notizia del rinnovo per la seconda stagione della serie TV targata ABC, Designated Survivor. Il protagonista è Kiefer Sutherland ed è ciò che mancava nel podio delle serie televisive di stampo politico: dopo il successo di Scandal e House of Cards, questo show rappresenta il giusto tassello per completare lo scenario e comprendere fino in fondo i retroscena della politica statunitense.

Infatti, di tutte le persone coinvolte nel reale governo degli Stati Uniti d’America, la figura del designated survivor rimane sempre un po’ nelle retrovie, lasciando dietro di sé una scia di dubbi e confusione. Con le sue peculiarità e la sua storia che risale addirittura al 1947, questo ruolo ha un’importanza vitale per la Casa Bianca, dal momento che rappresenta uno dei tanti anelli di sicurezza per garantire la sopravvivenza, appunto, del Mondo Libero.

Scopriamo, quindi, tutto ciò che c’è da sapere sul designated survivor.

La storia

La prima nomina di un designated survivor risale al 1947, durante la Guerra Fredda, quando il rischio di un attacco nucleare minacciava tutta la linea di discendenza del Presidente degli Stati Uniti. I papabili candidati sono solo membri del Gabinetto: quindi, solo i cittadini nati negli Stati Uniti con un’età superiore ai 35 anni e che abbiano risieduto negli USA per almeno 14 anni. Una volta nominato dal Presidente e dal suo staff, viene munito degli stessi sistemi di sicurezza del Presidente ed è accompagnato da un assistente, il quale è incaricato di portare con sé il cosiddetto nuclear football: si tratta della valigetta – che si vede spesso nei film d’azione – con i codici presidenziali per autorizzare un attacco nucleare da parte dell’America. Inoltre, tra le peculiarità del designed survivor c’è anche il fatto che sia lui che l’assistente non sono istruiti sui protocolli da seguire nel caso in cui il Presidente e tutti i suoi successori dovessero essere uccisi.

Poteva forse mancare nella lista la Nazione di Bill Gates, fondatore della Microsoft, e Warren Buffet, il più potente investitore di tutti gli USA ? La risposta è no, gli Stati Uniti hanno la più alta presenza di miliardari nel mondo, ma per quanto riguarda la densità si trovano solamente al 13esimo posto.

La segretezza di questa carica è tale al punto che fino al 1980 il nome del designed survivor rimaneva secretato, anche se comunque se n’è tenuta traccia al Senate Historical Office. Dal 2005, la rosa dei candidati è stata allargata anche ai membri del Congresso. Ecco perché da allora un membro di ogni partito del Congresso non presenzia al discorso presidenziale per preservare la successione legislativa in caso di attacco.

Tra i designed survivor nominati nella storia, il primo in assoluto che si conosce è Terrel Bell, Segretario dell’Educazione (1981). Figurano anche il Procuratore Generale Josh Ashcroft (2003), il Segretario dell’Energia Steven Chu (2009) e il Segretario dei Trasporti Anthony Foxx (2015).