Smartweek Racconta Iris Apfel, l’Icona di Stile Ultranovantenne

Dai tessuti alla fama

Siamo nel 1992, Iris Apfel ha 71 anni e, di comune accordo con il marito, decide di cedere l’attività alla Stark, storica azienda tessile americana. La sua pensione è molto diversa da quella più comunemente conosciuta. Il ritiro dalle scene imprenditoriali è il viatico per un’altra gloriosa carriera, questa volta nella moda. iris apfel 2 Il riconoscimento ufficiale della sua notorietà risale al 2005, quando Harold Koda, curatore del Costume Institute nel Metropolitan Museum of Art a New York, si ritrova con le spalle al muro: all’ultimo momento la mostra su cui lavorava viene cancellata e decide di esporre la collezione di abiti e accessori di Iris Apfel. Con il titolo Rara Avis: The Irreverent Iris Apfel l’esposizione è un grande successo, diventa una mostra itinerante e crea grande scalpore. È, infatti, molto raro che il Costume Institute organizzi una mostra su una singola persona, specialmente se non è un professionista nella moda ed è ancora viva. Le uniche eccezioni riguardano Jackie Kennedy, moglie del Presidente John Kennedy, e Nana Kempner, esponente dell’alta società americana. Grazie all’esposizione del MET, per Iris Apfel iniziano le numerose collaborazioni con le aziende di moda, le sue lezioni presso l’università di Austin, Texas, e una lunga fila di richieste per farla partecipare agli eventi fashion.

Ricordati chi sei

Tuttavia, non tutti sanno che la sua passione per i vestiti e gli accessori è cresciuta insieme a lei. Soprattutto i gioielli rappresentano una costante nella vita della Apfel. All’età di 11 anni acquista la sua prima spilla in un seminterrato di Greenwich Village. Da quel momento inizia un lungo percorso di collezionismo dei gioielli, dai più costosi a quelli più a buon mercato.La passione deriva da sua madre, Sadye, padrona di una boutique di moda ma soprattutto donna ai tempi della Grande Depressione. L’accessorio, perciò, rappresenta una tattica per rinnovare continuamente il tubino nero, capo basico del guardaroba femminile, risparmiare e allo stesso tempo apparire sempre alla moda.

Solo nel 2015, dopo 67 anni di matrimonio, perde suo marito Carl, che ricorda con molto affetto nel suo account di Instagram che conta oltre 500 mila follower.

#memories #carlapfel

Un post condiviso da Iris Apfel Official 👓💄 (@iris.apfel) in data:

Questione di stile

Ma non è finita qui. La sua conoscenza della moda è molto più profonda, radicata in anni e anni di esperienze professionali, studi accademici e passione innata. La sua concezione della moda va oltre le tendenze stagionali, vede al di là della semplice sfilata. Si concentra su ciò per cui la moda è nata: esprimere, attraverso gli abiti e gli accessori, un pensiero sociale, un’idea comune o un’ideologia politica.

iris-apfelAttualmente, Iris Apfel è una delle collezioniste più stimate dal mondo della moda: i suoi vestiti e gli accessori riempiono le sue case di New York e Palm Beach, la casa di famiglia e un altro magazzino di sua proprietà. Continua a partecipare alla vita mondana, nonostante sia ultranovantenne, con una forma fisica invidiabile anche dalle più giovani e dei look che solo il suo stile eccentrico può concepire. La sua capacità di attirare le persone, fosse anche solo per un like a una foto su Instagram, ha portato la Citroën, celebre casa automobilistica, a darle il ruolo di protagonista dello spot pubblicitario per l’uscita del modello DS3. È celebre, in questo caso, la sua frase:

E, infatti, la sua vita è sempre ruotata intorno all’idea di unicità, alla costante ricerca di distinguersi dalla massa e dalle mode del momento. Il suo stile personale, come afferma lei stessa, è come il jazz, si basa sull’improvvisazione.

iris apfel 4È questo che la rende un personaggio interessante e un modello da seguire: l’età è veramente solo un numero sulla carta d’identità, ciò che conta è mantenere viva l’ispirazione.

Sarà forse questo che l’ha spinta a collaborare con Wise Wear, produttore di articoli tecnologici, per creare una collezione di gioielli tecnologici? Mentre continuiamo a interrogarci sulla sua infinita riserva di energie, ricordiamoci che Iris Apfel è passata da arredare la Casa Bianca per Jackie Kennedy a dividere la prima fila della Settimana della Moda con Kim Kardashian, moglie del rapper Kanye West. Cos’altro poteva fare se non essere fedele al suo stile che dura da oltre mezzo secolo: sorridere cordialmente e sistemarsi l’immancabile rossetto rosso?