Sale lo spread tra BTP e Bund, 2016 anno più caldo di sempre

Finance_Wallpapers_Money_One_euro_028682_

Nel mondo

Il ministro dello Sviluppo economico russo Alexey Ulyukaev è stato arrestato con l’accusa di aver preso una tangente da 2 milioni di dollari in cambio del sostegno del suo dicastero a un accordo di una importante compagnia petrolifera, la russa Rosneft (Ansa).

Emergenza frane in Nuova Zelanda dopo il terremoto di magnitudo 7.8 che ha colpito la parte nord dell’isola meridionale. Secondo Geonet, il sito neozelandese che monitora i fenomeni sismici, sono 100.000 le frane registrate finora che hanno causato la chiusura di diverse strade in tutta l’area colpita (Ansa).

L’agenzia meteorologica delle Nazioni Unite ha reso noto che il 2016 è sulla strada per diventare l’anno più caldo della storia del pianeta. Già il 2015 era stato l’anno più caldo di sempre.

La Turchia potrebbe tenere l’anno prossimo un referendum per decidere se proseguire i colloqui per l’ingresso nell’Unione Europea. Lo ha detto il presidente Tayyip Erdogan (Reuters).

Il presidente eletto Donald Trump “intende rispettare gli impegni con una Nato forte” e “l’alleanza con l’UE in base al principio che ciò che è buono per l’Europa e buono anche per gli USA”. Lo ha detto il presidente USA Barack Obama, nella sua prima conferenza stampa dopo le elezioni (Repubblica.it).

In Italia

Matrimoni in aumento in Italia per la prima volta dal 2008. Nel 2015 sono state celebrate in Italia 194.377 nozze, circa 4.600 in più rispetto all’anno precedente. Lo rende noto l’Istat, precisando che nel periodo 2008-2014 i matrimoni sono diminuiti in media al ritmo di quasi 10.000 all’anno (Ansa).

Accadde oggi

Il 15 novembre del 1920 a Ginevra si tiene la prima assemblea generale della Società delle Nazioni.

Economia e mercati

L’euforia che sui mercati ha fatto seguito all’elezione di Trump alla Casa Bianca mostra segnali di rallentamento. Il rendimento del bond decennale USA ha ritracciato dai massimi di quest’anno e il dollaro ha interrotto la sua corsa.

La Commissione europea potrebbe chiedere una moratoria all’austerità per il 2017-18 con l’obiettivo di utilizzare lo 0,5% del PIL dell’eurozona per rilanciare l’economia (in Germania, Olanda, Estonia, Malta e Lussemburgo) o concedere maggiore flessibilità a Paesi come Italia, Francia e Spagna. Lo scrive Repubblica.it.

Ieri lo spread tra Btp decennale italiano e Bund tedesco è salito fino a toccare quota 182 punti, salvo poi ritracciare e chiudere a 176.

E il rendimento del nuovo BTP a 50 anni ha perso circa il 16% da quando è stato emesso a ottobre.

Occhio al dato

In Italia, Istat comunica la stima preliminare del Pil per il 3° trimestre 2016.

In Germania, occhio all’indice Zew di novembre.

Dalla Gran Bretagna arrivano i prezzi al consumo, i prezzi al dettaglio e i prezzi alla produzione di ottobre.

In Portogallo arriva la stima del PIL del terzo trimestre.

In Spagna, attesi i prezzi al consumo di ottobre.

A livello di zona euro, previste la stima flash del PIL del terzo trimestre e la bilancia commerciale di settembre.

Negli USA arrivano prezzi all’import e all’export e vendite al dettaglio di ottobre. Occhio anche alle scorte all’industria di settembre.