Salesforce Inizia a Twittare

salesforce

Durante l’ultimo fine settimana si sono rincorse voci sulla vendita di Twitter (TWTR). Noi già il 2 settembre scorso con un articolo avevamo raccontato che a prezzi di borsa inferiori del 60% rispetto ai massimi, a circa 18 dollari per azione, l’interesse da parte di potenziali compratori non sarebbe tardato ad arrivare.

Ecco quindi arrivati i primi due pretendenti: più accreditati sono Google (GOOG) e Salesforce (CRM). Una veloce considerazione su Google (capitalizzazione di circa 600 miliardi di dollari): dopo il “misterioso” annuncio per il lancio del telefonino e la presentazione dell’app di messaggistica istantanea Allo, la possibilità dell’interesse di Google per il social network è comprensibile da un punto di vista strategico.

L’altra società di cui si vocifera è Salesforce, azienda quotata al New York Stock Exchange, con una capitalizzazione di circa 50 miliardi di dollari, attiva nel settore del software di supporto per le vendite on-line. Già in passato Salesforce aveva cercato di acquistare un social network, Linkedin (LNKD) per la precisione, ma era stata superata nella offerta da Microsoft (MSFT) che ha comprato la piatatforma per 27 miliardi di dollari.

Facciamo qualche valutazione che gli operatori di mercato sono soliti fare: il prezzo dell’IPO (offerta iniziale di azioni al pubblico) era avvenuta a 26 dollari per azione; a questo bisognerà aggiungere un premio (per convincere gli attuali azionisti a cederla) di circa un 15%. Detto ciò arriviamo ad un prezzo “target” dell’azione Twitter di 30 dollari.

Venerdì, alla chiusura del mercato, l’azione TWTR aveva fatto un balzo del 23%, arrivando a un prezzo di 23 dollari. Come vedete, siamo ancora lontani di circa un ulteriore 30% rispetto al “target”. Se gli interessi saranno confermati, lo scopriremo nei prossimi giorni. Tuttavia c’è la possibilità (in termini di prezzo) che altri pretendenti si presentino sul mercato. Ora più di prima è il caso di monitorare i “tweet”.