Schiapparelli Potrebbe Essersi Schiantata per un Errore di Software

shiapparelli

La missione ExoMars, finanziata da Europa e Russia, potrebbe aver fallito a causa di un errore di programmazione. Errore che ha causato lo schianto della sonda Schiapparelli sulla superficie di Marte la scorsa settimana. Stando a quanto riportato da Nature, probabilmente il software ha ingannato la sonda facendole credere di essere atterrata prima del previsto sulla superficie del pianeta rosso. Il difetto di sistema avrebbe poi condotto la sonda allo schianto.

Questa è però solo un’ipotesi. Il vero motivo dello schianto non è ancora stato comunicato. Ma, nel caso in cui l’ipotesi si rivelasse vera, potrebbe essere una buona notizia per la missione ExoMars: la sonda che si è schiantata, Schiapparelli, era un veicolo “di prova”, la dimostrazione che l’ESA e il Roscosmos riescono a far arrivare oggetti pesanti nell’atmosfera di Marte. Un atterraggio di successo avrebbe sì rafforzato la fiducia per la prossima fase di ExoMars (l’invio di un rover su Marte nel 2020) ma se il problema è solo di programmazione, è comunque un problema “facilmente” risolvibile, non trattandosi invece di un errore di hardware.

Fortunatamente per l’ESA, sembra che Schiaparelli abbia eseguito alla perfezione alcuni dei comandi preimpostati dai ricercatori: la sonda è infatti entrata nell’atmosfera di Marte nei tempi previsti e ha aperto il paracadute quando doveva farlo. Ma ha poi espulso lo scudo termico e il paracadute in anticipo e azionato i propulsori per soli 3 secondi, quando erano invece 30 i secondi previsti dai ricercatori. Tenendo conto degli errori commessi da Schiapparelli e dalle foto, riportate dalla NASA, del cratere creato dallo schianto, è abbastanza probabile che la sonda abbia colpito la superficie del pianeta ad alta velocità.

Andrea Accomazzo, scienziato italiano che si occupa di missioni solari e planetarie dell’ESA, ha dichiarato: