Scozia, Goldman Sachs “Conseguenze Disastrose” per l’Economia In Caso D’Indipendenza

Dichiarazioni, quelle dell'analista di Goldman Sachs, che arrivano in una settimana in cui la sterlina fa registrare i valori più bassi degli ultimi sette mesi rispetto al dollaro (vedi Figura 4).

Figura 4. Cambio Sterlina GBP/Dollaro USD

 cambio

Secondo l'analista una Scozia indipendente si troverebbe a dover affrontare "significativi aggiustamenti di bilancio", in modo da rendere "sostenibili" le proprie finanze, e più alti costi di finanziamento. La spesa pubblica pro capite in Scozia è sostanzialmente più alta in Scozia rispetto al resto del Regno Unito, e tale divario è destinato ad aumentare nei prossimi anni a causa dell'aumento della popolazione più anziana. "Colmare tale differenza in caso venga raggiunta l'indipendenza potrebbe risultare doloroso, ed è probabile che richiederà una significativa riduzione nella fornitura di servizi pubblici" ha riferito l'economista. "Nel lungo periodo, una Scozia indipendente potrebbe avere un settore pubblico più piccolo di quello che sarebbe stato se fosse rimasta all'interno dell'Unione."

Ma la conseguenza più preoccupante, tra quelle predette da Daily, rimane la possibilità che l'incertezza sull'unione monetaria potrebbe causare un ulteriore deprezzamento della sterlina, e costituirebbe per gli investitori un forte incentivo a vendere gli asset detenuti in Scozia, e ritirare i propri depositi dalle banche - una fuga di capitali che riecheggia quella della crisi dell'eurozona. Nel frattempo Lloyds - banca britannica in parte nazionalizzata - proprietaria della Bank of Scotland, sta già considerando l'idea di trasferire la propria sede da Edimburgo a Londra, in caso venga proclamata l'indipendenza. "Il rischio più importante - prosegue l'analista nella sua nota - è che l'incertezza causata da un possibile abbandono della sterlina come valuta nazionale da parte di una Scozia sarebbe in grado di condurre ad una crisi della valuta in Regno Unito, nello stile dell'EMU - European Monetary Union."

Tuttavia, rimane "impossibile stimare l'impatto preciso che potrebbe avere un evento del genere - conclude Daly - , anche se la recente esperienza di un'elevata incertezza durante la crisi dell'Eurozona suggerisce un possibile effetto tangibile."