Skyscanner Potrebbe Presto Essere Quotata in Borsa

skyscanner

Il sito di viaggi scozzese Skyscanner potrebbe presto essere comprato da terze parti o essere quotato in Borsa, secondo Bloomberg.

L’azienda di Edimburgo, fondata nel 2003 da Gareth Williams, Bonamy Grimes e Barry Smith, consente agli utenti del sito di trovare e prenotare voli, hotel e macchine tramite un motore di ricerca.

L’azienda ha 14 anni, e i suoi servizi sono utilizzati da 50 milioni di viaggiatori al mese; lo scorso Gennaio, ha ricevuto fondi per 128 milioni di sterline, una cifra eguagliata in Scozia solo dal colosso di fantasy sports FanDuel.

In un’intervista a Business Insider, uno dei principali investitori dell’azienda, Stuart Paterson, ha affermato che Skyscanner potrebbe essere quotata in Borsa entro il 2017.

Continua Paterson, “Noi abbiamo azioni in molte compagnie emergenti, ma Skyscanner è quella la cui performance ci ha soddisfatto di più; l’azienda ha venduto ticket per più di dieci miliardi. Impiega più di 700 persone. Sta facendo profitti nell’ordine delle decine di milioni. E’ un business sul quale scommettere. Ed è molto interessante, il fatto che anche ora l’azienda è in crescita”.

Secondo Bloomberg, Skyscanner potrebbe richiedere altri fondi.

Il gigante di venture capital Sequoia, che ha sostenuto aziende come Google, Apple e Facebook, ha anch’esso investito nell’azienda, nel 2003, per un totale di 800 milioni di dollari.

Dice Bryan Dove, ex dirigente di Amazon ora a Skyscanner: “se si getta uno sguardo alle cifre, Skyscanner è cresciuta in maniera sostenuta dal punto di vista dei profitti e dei risultati ante oneri finanziari. Lo so che ci sono voci in giro, ma noi non commentiamo sulle voci; da una prospettiva aziendale, continuiamo ad essere concentrati sui nostri clienti e i nostri prodotti”.

Tra gli altri investitori di Skyscanner ci sono il fund manager Artemis, l’investment manager Baillie Gifford, il fondo governativo malese Khazanah Nasional Berhad, l’investitore europeo Vitruvian Partners, e Yahoo Japan.

Skyscanner non ha rilasciato alcun commento in proposito.