Smartphone, Se Disconnettersi è un Diritto

stress smartphone staccare

Nell’epoca dorata del caro vecchio telefono cellulare, quando il display era un triste ammasso di pixel blu, verdi o arancioni e Whatsapp praticamente fantascienza, il peggio che ci si poteva aspettare erano chiamate ed SMS indesiderati in orari non del tutto consoni. Di solito ci si difendeva da queste incursioni spegnendo il dispositivo preistorico prima di dormire e talvolta osando addirittura scordarselo in casa al momento di uscire. Nessuno si scandalizzava più di tanto. Poi, improvvisamente, tutto questo è cambiato. Sono arrivati gli smartphone.

SMS, chat, messaggi vocali, posta elettronica, social networks: nulla è impossibile per questi prodigi di tecnologia tascabile che non conoscono spegnimento e hanno come scopo primario quello di renderci reperibili 24h/24, di farci sentire costantemente connessi al resto dell’universo passando compulsivamente da una notifica all’altra. Dal 2008 ad oggi l’uso degli smartphone è aumentato di ben sei volte, e non soltanto per motivi di svago, se consideriamo che un quarto degli account email nel mondo è ad uso aziendale.