Social Recruiting: la Selezione del Personale ai Tempi di Internet

Se internet può essere un’interessante vetrina per mostrare le vostre caratteristiche vincenti, una recente ricerca di Adecco, ci illustra l’altra faccia della medaglia: solo nel 2013, ben il 12% dei profili sono stati esclusi a causa di informazioni trovate online. Post con chiari riferimenti al consumo di sostanze alcoliche o droghe, all’uso di armi, tweet con espliciti contenuti sessuali, e soprattutto errori di grammatica, non possono che determinare giudizi tutt’altro che positivi. I profili degli utenti, però, possono anche servire ai selezionatori per approfondire tratti del carattere dell’utente. Il numero di contatti, esperienze particolari e viaggi, suggeriscono dinamicità, estroversione, apertura mentale e anche onestà.

Le accortezze per curare al meglio la propria digital reputation sono semplici ed efficaci: controllare le impostazioni della privacy dei vari profili e fare attenzione a contenuti che potrebbero in un futuro mettere a disagio, è un buon inizio. Internet è un enorme contenitore di informazioni difficilmente cancellabili, è necessario dunque eliminare profili aperti e lasciati abbandonati, e qualsiasi notizia che appartiene al passato e che potrebbe dare un’idea sbagliata ai selezionatori. I dati parlano chiaro: l’identità online è ormai diventato un biglietto da visita troppo importante per essere trascurabile.

Photo credit: brantleydavidson / Foter / CC BY