SportSupporter, la Prima Piattaforma di Crowdfunding per lo Sport

italia

“Promuovere il benessere delle associazioni sportive diffondendo le buone pratiche e i principi dello sport”. Questo l’intento di SportSupporter, prima piattaforma di crowdfunding per lo sport italiano. Un progetto nato dall’idea di Antonia Lanari e Manuela Sartor, due amiche che hanno pensato di aiutare le associazioni sportive diffondendo le buone pratiche e i principi dello sport. Come? Creando SportSupporter.

Quando e come è nata la piattaforma SportSupporter?

L’idea di SportSupporter è nata a gennaio del 2014 durante un aperitivo in un locale di Milano dove io e la mia socia, Antonia Lanari, ci eravamo incontrate per discutere di alcuni progetti che avevamo in mente. Durante un lungo brain-storming ci siamo rese conto che avevamo in comune l’idea di voler creare un’impresa che potesse promuovere il benessere delle associazioni sportive diffondendo le buone pratiche e i principi dello sport. Abbiamo notato che il crowdfunding, che in altri Paesi ha molto successo per reperire risorse economiche per progetti di ogni tipo, in Italia non è ancora molto diffuso e, gran parte delle piattaforme presenti sul nostro territorio sono di tipo generalista. Per questa ragione abbiamo pensato di creare una piattaforma verticale in grado di dare risalto al mondo dello sport che potesse aiutare concretamente tutte le associazioni sportive. Dopo un lungo percorso per stabilire “le regole” della piattaforma, lo scorso 3 marzo SportSupporter è stata finalmente messa on-line.

sportsupporter

Che cos’è e a chi si rivolge?

SportSupporter è la prima piattaforma di crowdfunding sportivo in Italia nata con l’intento di promuovere il benessere delle associazioni sportive e delle comunità locali ponendosi come facilitatore per la raccolta fondi. E’ nostra intenzione che SportSupporter diventi il punto di incontro tra le associazioni sportive che hanno necessità di reperire fondi e coloro che desiderano contribuire alla realizzazione di un progetto tramite attività di solidarietà, donazioni e coinvolgimento della propria rete sociale. La piattaforma si rivolge quindi in prima battuta a tutte le associazioni sportive presenti sul territorio italiano alla ricerca di fondi per l’ottimizzazione e l’espletamento delle proprie attività; risulta però fondamentale il coinvolgimento dei Supporter, siano essi singole persone, aziende, fondazioni o enti pubblici che desiderino aiutare, attraverso donazioni, i progetti presenti sulla piattaforma.
Come Misan Srls, la società che abbiamo costituito, siamo in grado di fornire alle associazioni sportive un servizio completo, coinvolgendo, ove richiesto, aziende private, fondazioni e istituzioni che si vogliano impegnare a favore delle associazioni con azioni di sponsorizzazione, patrocini o semplicemente supportando progetti attivi di raccolta fondi.

Come avviene il processo di “donazione”?

Gli utenti che si sentono coinvolti da un progetto pubblicato sulla piattaforma per ragioni di vicinanza alla struttura o alla disciplina sportiva, o perché fan di una squadra, si registrano alla piattaforma nella sezione dedicata ai Supporter – la registrazione è necessaria sia per supportare un progetto sia per proporne uno. Dopo avere stabilito la somma da destinare tra quelle disponibili, è sufficiente scegliere il metodo di pagamento tra Paypal o bonifico bancario. Per facilitare i progettisti nel raggiungimento dei loro obiettivi, abbiamo introdotto una novità tra i “generi” di crowdfunding attualmente esistenti: SportSupporter è la prima piattaforma che opera con il sistema ‘ALL OR SOME STEPS’ dove il progetto è suddiviso in step o obiettivi tangibili raggiungibili separatamente; in questo modo le somme raccolte per i singoli step sono trasferibili ai Progettisti, indipendentemente dalla buona riuscita dell’intero progetto.

Pensate di avviare delle collaborazioni con gli enti sportivi nazionali?

Sì. Uno degli obiettivi è proprio quello di coinvolgere gli enti sportivi nazionali e locali, come pure le istituzioni a ogni livello territoriale, sia per eventuali collaborazioni sia per ottenere maggiore credibilità da parte delle associazioni e dei potenziali Supporter.

Quali sono i progetti per il futuro?

Il futuro prossimo ci vede impegnate a cercare di coinvolgere più gente possibile che abbia in comune l’amore per lo sport, uno dei patrimoni più preziosi dell’umanità, ma che nonostante tutto è considerato, almeno qui in Italia, una delle ultime ruote del carro e di frequente non una priorità nelle agende delle istituzioni. Spesso ci si arrangia, anche se lo sport è praticato da un’infinità di persone, ma è necessario farlo in strutture sane, confortevoli e sicure e soprattutto renderlo accessibile a tutti. Uno dei nostri obiettivi è quello di riuscire a sensibilizzare maggiormente le istituzioni verso lo sport e di coinvolgere una rete di aziende in programmi e attività di CSR a favore dei nostri Progettisti.