Stampa, Innovazione e Produzione Tutta Italiana: il Modello Vincente di DoctaPrint

doctaprint

Elevata qualità del servizio, migliori tecnologie di stampa e produzione tutta italiana. Sono i tre pilastri su cui si fonda DoctaPrint, azienda attiva nel settore della stampa da oltre 40 anni. Un settore in continua evoluzione e che proprio per questo ha bisogno di continue innovazioni.

Dalla stampa online a quella on demand. Ma non basta. Serve anche attenzione ai minimi particolari sia in fase di lavorazione del prodotto che in fase di consegna. Tutte peculiarità che DoctaPrint ha fatto sue in decenni di lavoro.  Tanti i prodotti realizzati: dai flyer ai classici volantini passando per dépliant, pieghevoli, biglietti da visita e tutto quel materiale che serve per promuovere attività o per decorare un ambiente o una parete (nel caso dei calendari e dei manifesti, per esempio).

I prodotti sono tanti quante sono le esigenze dei clienti. L’imperativo categorico, spiega l’azienda, è infatti soddisfare appieno il cliente. Come? Attraverso semplicità, qualità, velocità ed economicità. Inoltre, fa sapere DoctaPrint, “per garantire ottimi risultati di stampa ed un prodotto di elevata qualità, offriamo l’opzione controllo professionale con operatore, grazie al quale il Cliente riceverà un supporto dalla Produzione che controllerà il file inviato per la stampa”.

Per effettuare un acquisto è sufficiente registrarsi sul sito, effettuare il preventivo del prodotto prescelto e caricare la propria grafica. Il procedimento e il funzionamento del servizio è estremamente semplice e si articola in tre passaggi principali: scelta del prodotto, caricamento del file grafico, conferma dell’ordine e spedizione.

“Tutti coloro che hanno un’attività – conclude l’azienda – sanno quanto sia importante fare pubblicità e comunicare al pubblico le nuove aperture o magari delle ricorrenze e degli eventi speciali e, il primo modo di attirare l’attenzione, è quello di creare volantini e flyer graficamente accattivanti e funzionali al messaggio da comunicare”.