In Svezia Hanno Inventato Un Airbag Per Ciclisti

L’innovazione nell’ambito della sicurezza per ciclisti è targata Hövding. La società di Malmö, in Svezia, ha infatti brevettato un rivoluzionario sistema di airbag per biciclette. È ergonomico, leggero, facile da usare e, soprattutto, progettato per proteggere durante gli incidenti.

Come funziona? Hövding ha sostanzialmente la forma di un “collare”, e potrebbe essere scambiato per un comune scaldacollo, accessorio tra l’altro molto comune tra i ciclisti delle città nordeuropee e non solo. Una volta indossato, lo si mette in funzione tramite una piccola levetta on/off, e si spegne una volta scesi dalla bici. Il collare è dotato di un avanzato sistema di rilevamento di movimento, che è il grado di distinguere tra i normali movimenti del ciclista e le potenziali situazioni di rischio come urti e cadute.

Quando viene rilevato un movimento pericoloso, il meccanismo si mette in funzione “materializzando” nel tempo si un decimo di secondo un airbag a forma di casco attorno alla testa dell’indossatore. In tal modo è in grado di coprire in sicurezza la maggior parte della superficie cranica, addirittura maggiore di un normale casco integrale.

Insomma, se si considera che solo negli Stati Uniti nel 2014 sono state uccise o seriamente ferite 3,514 persone, è evidente che Hövding ha tutte le carte in regola per poter essere un protagonista nel campo della sicurezza. Materia assolutamente da non sottovalutare.