“Un Mercoledì da Leoni” per gli Investitori: Cambia il Morgan Stanley Capital International Index

Sino a quel momento gli indici delle Borse cinesi non erano mai state incluse nel paniere più importante (MSCI). Vediamo cosa comporterà questo cambiamento.  Il nuovo calcolo della composizione del paniere nell’indice non significherà solamente l'inserzione di qualche azione, ma riguarda, attraverso le sue più importanti piazze finanziarie, l’intera nazione cinese, o meglio, un'area geografica ad alto tasso di crescita nel panorama dell’economia globalizzata. E’ un altro passo fondamentale per la Cina verso l’apertura dei mercati finanziari e un segno evidente della necessità di assumere un ruolo di leadership per attrarre capitali per lo sviluppo e la crescita economica.

Stiamo parlando di una zona geografica che ha un potenziale di mercato con una popolazione di oltre 2 miliardi di persone, considerando anche le dieci nazioni del Sud Est Asiatico.  Per capirci, è iniziata una competizione tra la Cina e i Paesi del Sud Est Asiatico per attrarre capitali per finanziare investimenti. Sappiamo bene che i flussi di capitali si muovono velocemente verso nuove opportunità, quindi vediamo di quali valori stiamo parlando: ad oggi il valore dell’indice MSCI è di circa 1,7 trilioni di dollari senza l’introduzione delle azioni cinesi; da domani, considerando anche solamente un peso del 10% dell’ingresso delle borse di Shangay e Shenzen, ciò comporterebbe un incremento di valore di circa 170 miliardi di dollari.