Una Nuova Laurea per l’Agroalimentare Italiano

La collocazione del corso di laurea magistrale nel contesto della facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari contribuisce a rafforzare una domanda di figure professionali che affianchino alle tradizionali conoscenze tecnico-scientifiche proprie di questa facoltà, una solida specializzazione nelle discipline economiche e manageriali. La magistrale in Environmental and Food Economics approfondisce lo studio delle tematiche connesse all’economia dell’ambiente, dell’energia, del settore agroalimentare e dello sviluppo rurale.

Stando a quanto si legge dal manifesto che è stato proposto in Consiglio di Dipartimento, l’obiettivo di questa laurea specialistica è quello di fornire strumenti e conoscenze avanzate, al fine di promuovere la sostenibilità dello sviluppo economico, la gestione delle risorse naturali, le scelte politiche in ambito energetico, agricolo e alimentare, l’innovazione nel settore agroalimentare, i processi di internazionalizzazione delle imprese alimentari ed infine la sicurezza alimentare e lo sviluppo rurale.

Attualmente, in Lombardia non esistono corsi di laurea magistrale impartiti interamente in inglese e specificatamente dedicati alla formazione di figure professionali che associno l’approfondimento di discipline dell’economia dell’ambiente a quelle dell’economia agroalimentare, sebbene sia doveroso citare la SMEA (Scuola di Management ed Economia Agro-alimentare), che si trova a Cremona.