Vodafone – Verizon, un Accordo Eccezionale

La facilità con cui Verizon è riuscita a reperire le risorse per finanziare l’acquisizione della quota di Vodafone nella Joint Venture americana, è di per se un avvenimento, e pare aver cambiato il modo in cui si guarda alla realizzabilità di questi deal. Quello che prima sembrava impossibile oggi potrebbe essere fattibile. L’accordo che permetterà a Vodafone di poter andare a fare shopping in giro per il mondo e che ha fortemente influenzato le Advisory League Tables (l’oggetto della vanità di ogni banca d’investimento che si rispetti) ha già scatenato dibattiti che vanno ben oltre le ovvie conseguenze nel comparto delle telecomunicazioni.

In molti hanno notato che un elemento che ha scarseggiato negli ultimi tempi è tornato a spingere i mercati finanziari, ovvero la fiducia. Ci si chiede se gli animal spirits keynesiani siano tornati a svolgere il loro ruolo di “guida” del comportamento umano, con la possibilità di innescare un circolo virtuoso di investimenti e di imprenditorialità. L’importante è che questa volontà nuova di rischiare e di affrontare investimenti onerosi sia dettata da motivazioni realmente economiche e non dalla semplice volontà di sfruttare a proprio vantaggio le condizioni artificiosamente favorevoli generate dalle politiche espansive delle banche centrali.