App e Mobile, Chi Scrive le Regole e Chi le Rispetta

Pensiamo a Whatsapp: il meccanismo che consente di accedere automaticamente alla rubrica dei contatti dell’utente che l’ha scaricata, e di individuare i nomi di coloro che già utilizzano il servizio è stato più volte contestato. E’ un’operazione che permette di accedere a dati personali di soggetti terzi, che però non hanno scaricato l’applicazione e non utilizzano il servizio.

whatsapp

A volte prevenire l’intervento del legislatore del giudice può essere meno caro che difendersi dai suoi strali in un secondo momento.  Ma chi aiuta gli sviluppatori di app ad essere in regola con i vincoli regolatori? Le grandi piattaforme come Facebook e Twitter hanno ben chiaro il potenziale delle in-app, per questo stanno mettendo a disposizione degli sviluppatori ambienti di sviluppo sempre più sofisticati, dove aiutare i developer a sviluppare le loro applicazioni, a farle crescere in modo conforme alla regole e a farle monetizzare.