Beckham, la Fremente Ricerca di una Casa per la sua Franchigia di Mls

Garantire un posto per uno stadio nel centro città è abbastanza impegnativo e se si aggiunge poi che Beckham e il suo gruppo lo vorrebbero idealmente vicino “all’acqua” si aggiunge un altro strato di complessità. Il primo sito a Port Miami non è stato ben accolto da parte della comunità professionale locale, principalmente dalle industrie spedizioniere e da quelle crocieristiche, mentre la città ha respinto il secondo sito proposto, ovvero quello sulla baia vicino alla American Airlines Arena.Il Commissario del Miami-Dade County Xavier Suarez ha proposto che lo stadio fosse costruito vicino allo stadio di baseball dei Miami Marlins a Little Havana, ma Beckham ha respinto questa idea più volte. Fonti del gruppo di Beckham hanno detto che lo spazio è troppo piccolo e non rientra nella sua visione di un Miami superstar della Mls. Ora sembrerebbe che Beckham e la città stiano iniziando ad avvicinarsi ad un bivio con Beckham che vuole andare da una parte e Miami che stia andando dall’altra.

La preoccupazione più grande per Beckham riguarda la posizione del suo stadio, in quanto l‘accessibilità dei residenti della città è fondamentale per il suo progetto. La maggior parte del mercato per un club della MLS a Miami si trova entro i confini della città o molto vicino ad essa. Qui sta l’importanza di avere uno stadio in centro, come Beckham ha sottolineato in più occasioni, cosa che renderebbe più facile per i tifosi arrivare alle partite casalinghe attraverso l’uso di sistemi di trasporto pubblico già in atto, aumentando quindi la percentuale di partecipazione all’evento.