CHESS: È Nato il Museo Interattivo

E alla fine del percorso sarà possibile trovare un video o una foto della propria esperienza sul sito del museo, come ricordo o souvenir assolutamente personale da poter condividere.

"Una visita guidata rappresenta un’esperienza lineare in
 cui il visitatore rimane piuttosto passivo. Con CHESS la 
visita al museo è paragonabile a un’esperienza di gioco,
che rende il pubblico più attivo e coinvolto dal 
patrimonio culturale"  spiega il Dottor Olivier Balet di Diginext, l’azienda francese che ha coordinato il progetto.

"I visitatori sono informati ma anche 
incuriositi, sfidati e intrattenuti. Questo è fondamentale
 per mantenere vivo l’interesse dei visitatori, in
 particolare dei più giovani che sono immersi in una 
realtà ludica su console, smartphone e tablet". CHESS è già stato testato con grande successo lo scorso anno per più di sei mesi presso il Museo dell’Acropoli di Atene e la Cité de l'Espace Park di Tolosa.