City e Psg, il Financial Fair Play non le Fermerà

Il fronte transalpino

Il Paris Saint Germain ha dichiarato, alla luce delle sanzioni inflitte dalla UEFA, che ci sono state "differenze inconciliabili" con la UEFA sulla sua sponsorizzazione con la QTA. "Continueremo ad investire nello sviluppo di un team altamente competitivo e continueremo i nostri investimenti nelle infrastrutture dello stadio e nella formazione, privi di debiti come lo siamo oggi", ha aggiunto Al- Khelaifi. La UEFA ha consegnato pene minori per altri sette club che sono stati ritenuti rei di aver infranto le regole del Financial Fair Play: le turche Galatasaray (€ 200.000), Bursaspor (€ 200.000) e Trabzonspor (€ 200.000); Russia le russe Zenit St Petersburg ( 12 milioni ) e Rubin Kazan (6 milioni) ed Anzhi Makhachkala ( € 2.000.000 ); infine la bulgara Levski Sofia (€ 200.000).

L'introduzione del FFP

Il FFP è stato introdotto a seguito dei timori del presidente della UEFA Michel Platini che molti club stessero rischiando il loro stesso futuro spendendo più di quanto guadagnato. La European Club Association, che rappresenta più di 200 club, ha detto che l'organo di governo europeo ha fatto la cosa giusta a beneficio della salute dei club europei. Il presidente dell'ECA Karl- Heinz Rummenigge ha detto a proposito: "Il Financial Fair Play è un bonus per i club, in quanto li aiuta a controllare i costi, come abbiamo visto oggi, e la UEFA applica il Financial Fair play molto coerentemente. Pertanto esorto tutti i club in Europa a rispettare le regole e a continuare sulla strada che abbiamo scelto insieme con la UEFA".

Leggi tutti gli articoli di Calcio e Finanza direttamente sul loro portale cliccando qui.