Come Prepararsi al Colloquio di Selezione

Una volta terminata la conversazione telefonica, per prepararsi al colloquio è importante iniziare fin da subito a:

- rileggere attentamente l’annuncio al quale ci si è candidati, cercando di capire quali competenze e conoscenze vengono richieste, in modo da riuscire a rivedere concetti fondamentali e nozioni basilari e farsi trovare preparati una volta che a colloquio saranno poste domande tecniche;

- studiare bene il proprio Curriculum Vitae (e, se inviata, anche la lettera motivazionale) per ricordarsi tutto quello che si è scritto all’interno e capire cosa potrebbe richiedere un approfondimento in sede di colloquio;

- preparare un breve discorso di presentazione (in gergo tecnico un elevator pitch) per non essere colti impreparati nel momento in cui il selezionatore porrà la fatidica domanda “Ci parli di lei”. Il discorso non deve superare i 60 secondi e deve permettere al recruiter di avere una panoramica generale e il più interessante possibile su di noi, convincendolo che possediamo le competenze adatte per occupare quella posizione e apportarne un valore aggiunto. È utile cercare di esercitarsi almeno un paio di volte ad alta voce in modo da capire se la presentazione potrà essere realmente efficace;