Corsa all’Apprendimento: Ecco Come il Jogging ti Aiuta nello Studio

La Prof.ssa Castelli ha proposto un programma per gli studenti che prevedrebbe 150 minuti alla settimana di attività fisica aerobica nelle scuole elementari e 225 minuti nelle scuole secondarie. Oltre a correre e saltare la corda, il programma prevede che gli studenti siano coinvolti anche in giochi di destrezza, ginnastica e acrobazie che richiedono concentrazione e provocano uno stress positivo per il cervello che a sua volta favorirebbe l’apprendimento e l’attenzione.

Uno studio più recente, poi, ha dimostrato che l’esercizio fisico aiuterebbe a rallentare anche la perdita dell’ippocampo, sezione strategica del cervello che afferisce alle funzioni della memoria e di un certo tipo di apprendimento e che dopo i 20 anni sarebbe destinata a ridursi ogni anno dell’1%.