E se Fossero i Traders a Muovere i Bitcoin?

L’ascesa dei bitcoin si è accompagnata a marcati sbalzi della quotazione sui mercati finanziari. Dal 5 al 7 febbraio di quest’anno, la valuta digitale ha perso il 24% del valore, pari a circa a 192.72 dollari. Per fare un paragone con le valute tradizionali, questo equivarrebbe a dire che la sterlina britannica ha perso circa 38 centesimi rispetto al dollaro nel giro di una sola notte.

sterlina

 

Volatitlità di bitcoin e sterlina contro il dollar, 1 – 2 dicembre 2014

Anche in periodi di grande volatilità sbalzi di questo tipo sono più unici che rari. Gran parte del 2014 è trascorsa all’insegna della calma sui mercati valutari, spingendo i traders a guardare altrove. Tra maggio e agosto, la volatilità si confermava ai minimi degli ultimi 20 anni, anche a causa dei bassi tassi d’interesse che hanno appiattito i movimenti del mercato valutario.

Il 91% dei traders attivi sulla piattaforma IG crede che il prezzo dei bitcoin sia destinato a aumentare. Come abbiamo già visto, l’enfasi sulla valuta digitale non segnala necessariamente un aumento della sua quotazione.