Guerra 2.0, i Droni Americani In Pakistan

La tendenza da parte di conflitti di questo tipo ad assumere una conformazione transnazionale è ulteriormente riconfermata, drammaticamente, dal campo d’azione dell’ISIS, a cavallo di Iraq e Siria. Dal 2004 ad oggi i connotati di tale offensiva sono cambiati radicalmente, anche per merito della sempre maggiore accuratezza e precisione nella scelta degli obiettivi e nella pianificazione degli attacchi; se il numero di incursioni dal 2010 in poi è aumentato drasticamente (100 dal 2004 al 2009, 270 dal 2010 ad oggi), il numero di vittime civile ha subito un significativo calo sia in percentuale che in termini assoluti (60 vittime civili su 270 dal 2010 ad oggi). Nonostante ciò le caratteristiche di fondo sono rimaste pressoché invariate.

Le offensive condotte coi droni Predator in Pakistan sono forse l’esempio più significativo di come stia mutando profondamente il concetto stesso di guerra negli ultimi anni. La crisi in Ucraina, l’avanzata dell’ISIS, la guerra civile in Siria, presentano anche loro caratteristiche che difficilmente si colgono in tutta la loro complessità se usando i vecchi schemi interpretativi. Il terzo millennio sembra abbia portato in dote una Guerra 2.0, di cui è necessario capire i contorni e le peculiarità per poterla giudicare correttamente.