Il Venture Capital non Investe in Seed e Start Up

Medesime le conclusioni di uno studio della Research Unit di Banca d’Italia. Ancora insufficiente l’evidenza del ruolo VC nell’investire in startup innovative che non hanno accesso al credito, specie in Italia. Non si rileva un vero e proprio “equity-then-credit” nelle scelte di finanziamento, anzi spesso le imprese VC backed hanno anche fatto affidamento a indebitamento e prestito bancario.
L’età media dell’impresa al momento dell’investimento VC è 7,4 anni, piuttosto alta se pensiamo agli stadi “seed” e “start-up”. Media più alta che altrove: Canada e Usa circa 5, 4 anni.

Investimenti per tipo di operazione (Periodo Dicembre 2009 – Giugno 2012)
investimenti 2

Fonte: Banca d’Italia (2013)

Secondo la tassonomia riportata direttamente dai gestori dei fondi, operazioni seed e start-up rappresentano circa un quarto dei portafogli dei fondi di VC mentre circa la metà sono relativi ad operazioni di espansione (Tabella). Inoltre, quasi tutte le operazioni VC comportano l'acquisto di una quota di minoranza della società, mentre gli altri fondi di private equity acquisiscono la maggioranza in circa un terzo dei loro interventi.