La Cina Attacca gli Iphone: “Sono Un Pericolo Per La Privacy”

Altro capitolo di questo scontro spy-tecnologico si è registrato a maggio, quando il presidente Obama ha annunciato azioni legali contro la Cina, accusata di cyber-spionaggio a causa di presunti furti di informazioni riservate di sei società americane appartenenti ai settori dell’energia nucleare e dell’industria metalmeccanica.

Ovviamente non si può in questo contesto non pensare allo scandalo “Datagate”, i cui effetti non si sono ancora esauriti. Anzi, le rivelazioni di Edward Snowden, ex tecnico della NSA e della CIA, hanno posto in maniera energica la lente d’ingrandimento sui temi essenziali delle libertà individuali, della privacy e della riservatezza dei dati sensibili. Quando nel giugno 2013 l’informatico statunitense venne allo scoperto, dichiarando al giornale “The Guardian” le azioni di spionaggio e violazione della privacy operate dalla NSA nei confronti di milioni di cittadini di tutto il mondo, gli equilibri politici mondiali subirono un violento contraccolpo, talmente forte da creare una situazione di grande confusione per la politica e la diplomazia internazionale, ancora oggi al lavoro per  tappare le falle di quello che è stato definito uno dei più grandi scandali di spionaggio della storia.

Per tutti quelli che invece vivono la propria vita tranquillamente, senza immischiarsi in complotti politici e spionaggi industriali e internazionali, può essere comunque interessante e utile conoscere qualcosa di più rispetto alle funzioni di localizzazione del proprio Iphone e in riferimento alla tanto decantata, ma altrettanto bistrattata, privacy ad essa correlata.