La Cina Attacca gli Iphone: “Sono Un Pericolo Per La Privacy”

Vediamo quindi come accedere alla funzione “Posizioni frequenti”, messa in luce dalla tv cinese come male peggiore per la privacy di ogni utente Apple. Per prima cosa bisogna accedere alle impostazioni dell’Iphone, selezionare la voce “Privacy”, quindi aprire la pagina “Localizzazione”. Sul fondo si trova la voce “Servizi di sistema” che, una volta selezionata, vi consentirà di modificare le impostazioni di localizzazione del vostro telefono.Qui troverete appunto la funzione “Posizioni recenti”, che vi permetterà di vedere la cronologia dei vostri ultimi spostamenti, con tanto di dettagli quali giorno, ora e posizione geografica esatta. Per impedire al vostro Iphone di seguire e memorizzare tutti i vostri movimenti basterà disattivare la suddetta funzione che, oltretutto, per la gioia di tutti i fedelissimi di casa Apple, porterà un certo miglioramento delle prestazioni e della durata della batteria.

Anche le impostazioni “Diagnosi e uso” e “iAd da posizione” potrebbero rappresentare un problema per la privacy di tanti utenti poiché, per implementare i servizi delle App del vostro Iphone in termini di coerenza dei suggerimenti e delle pubblicità in base ai luoghi visitati, anch’esse utilizzano la geolocalizzazione. Pure in questo caso è possibile disabilitare queste funzioni, impedendo allo smartphone e alle App di registrare i vostri spostamenti.

La posizione della casa di Cupertino rispetto alla raccolta di informazioni relative ai servizi basati sulla posizione geografica dei suoi utenti è abbastanza chiara: “Per fornire nei prodotti Apple i servizi basati sulla posizione, Apple e i suoi partner e licenziatari possono raccogliere, utilizzare e condividere dati precisi sul luogo, inclusa la posizione geografica in tempo reale del tuo computer o dispositivo Apple. Questi dati sulla posizione vengono raccolti in forma anonima in un formato che non ti identifica personalmente e che viene utilizzato da Apple, nonché dai suoi partner e licenziatari, per fornire e migliorare prodotti e servizi basati sulla posizione. Per esempio, possiamo condividere la posizione geografica con i fornitori di applicazioni quando accetti i loro servizi di localizzazione”.

Insomma, pare che Apple possa tranquillizzare i propri utenti assicurando un utilizzo consono e assolutamente anonimo delle informazioni relative alle posizioni geografiche, gettando un po’ d’acqua sul fuoco acceso dalle accuse della Cctv cinese. Certo è che gli ultimi episodi di spionaggio internazionale lasciano aperti molti dubbi sulla gestione dei dati sensibili di milioni di cittadini e non lasciano assolutamente ben sperare per il futuro. Nel frattempo un pensierino a disattivare alcune funzioni di localizzazione del vostro Iphone mi sembra più che lecito.