Problemi con gli Esami? Ci Sono le Smart Drugs

Negli USA l'utilizzo di questi farmaci per fini di studio ha preso il nome di study drugs o smart drugs e nei campus universitari sono ormai facilmente reperibili, come può esserlo un'aspirina. Trovare i ragazzi che la vendono è molto semplice e a loro per ottenerla basta andare nei centri di salute dei campus e simulare i sintomi della sindrome da deficit di attenzione, i pochi controlli dei medici fanno il resto. Molti ragazzi l'hanno definito facile come compilare un questionario. Il problema è che la maggior parte dei consumatori di study drugs non sa come agiscono sul proprio organismo. Questi farmaci aumentano i livelli di dopamina che, nelle persone affette da ADHD, sono più bassi a causa di una trasmissione irregolare tra i neuroni che tende ad eliminarla.

Se ad assumerla è una persona non affetta da questa sindrome l'eccesso di dopamina lo porterà ad un elevato livello di concentrazione che però condurrà a una serie di disturbi psicofisici che vanno dalla pressione sanguigna alta al battito cardiaco accelerato, dal mal di testa alle vertigini, dall'ansia agli stati di paranoia.

SmartDrugs2