SkySpark: Anche Gli Aerei Possono Essere “Green”

Ed è curioso che proprio qui in Italia sia nato nel 2007 un progetto molto ambizioso che coinvolge Istituzioni pubbliche (come Regione Piemonte e Unione Europea), accademiche (Politecnico di Torino) e PMI private ben competenti nel settore aeronautico, tutte coordinate dalla Digisky di Torino: è il progetto SkySpark Challenge, ovvero la realizzazione di un velivolo interamente ecologico. Project leader nonché promotore è il Ten. Col. dell’Aeronautica Maurizio Cheli - già astronauta dell’ESA (Agenzia Spaziale Europea) con all’attivo più di 380 ore di attività spaziale - che nel 2009 riesce a stabilire il record mondiale di velocità per un aeroplano elettrico (285 Km/h) utilizzando il primo prototipo realizzato.

Cercando di non andare troppo sul tecnico, per ora SkySpark monta un motore elettrico sincrono, batterie a polimeri di litio (e cioè, in termini molto profani, una sorta di mega-batteria per cellulari) ed è dotato di celle a combustibile di idrogeno: tutte tecnologie potenzialmente rilevanti nei prossimi anni nel progresso di svariati settori dell’economia.