Tutte le Donne dei Presidenti

Impossibile non parlare del 35º Presidente degli Stati Uniti: John Fitzgerald Kennedy. Sposato con una delle donne più eleganti ed affascinanti di sempre, Jackie Bouvier, è conosciuto oltre che per essere stato uno dei presidenti più amati della storia, anche per essere stato un amante focoso ed insaziabile. Tra le sue amanti troviamo, oltre alla celebre Monroe, la presunta spia tedesca Ellen Rometsch, l’attrice Angie Dickinson, la 23enne addetta stampa Pamela Turner, la stagista 19enne Mimi Alford, Judith Campbell amante del boss Sam Giancana (e secondo molti, l’anello di congiunzione tra la Casa Bianca e la mafia), per non parlare delle rivelazione nella biografia post mortem della bellissima Liz Taylor su un presunto threesome con JFK e l’attore Robert Stack.

Nel marzo 1963, sulle prime pagine dei giornali britannici viene raccontata la relazione tra John Profumo, Segretario di Stato per la Guerra nel Governo Macmillan, e la giovane Christine Keeler, amante oltre che del ministro, di una spia sovietica. Lo scandalo Profumo costringe, per ovvi motivi, il ministro della Difesa a lasciare l’incarico e a dimettersi.

Torniamo negli Stati Uniti per parlare del sexgate che sconvolse il mondo molti anni dopo: è il 1998 e, secondo la stampa, l’uomo più potente del globo, il presidente Bill Clinton, avrebbe avuto una relazione con la stagista allora 23enne, Monica Lewinsky. Il presidente inizialmente nega, poi in uno storico discorso alla nazione chiede scusa agli Stati Uniti d’America ammettendo una relazione inappropriata con la stagista nella stanza più famosa della Casa Bianca, "the oval room", ribattezzata dai media americani "studio orale". La first lady Hillary Clinton, indicata da molti come il prossimo presidente Usa, rimase accanto al marito per tutta la durata del procedimento giudiziario e oltre.