Tutto Ciò Che Dovreste Sapere sul GMAT

Nella parte quantitativa viene richiesto al candidato di rispondere a 37 domande in 75 minuti, dedicando dunque ad ogni domanda non più di due minuti. I quesiti sono posti nella forma di multiple choice con la possibilità di scegliere tra 5 differenti risposte. L’ultima sezione è infine quella verbale e richiede di impiegare al massimo 75 minuti per rispondere a 41 domande. Quest’ultime sono formulate ancora una volta nella forma di multiple choice e prevedono 3 tipologie differenti: comprensione scritta, correzione di frasi e domande di ragionamento critico.

Per quanto concerne entrambe le sezioni, ottenere un voto inferiore a 7 o superiore a 51 è molto raro. Inoltre generalmente si riscontrano punteggi più bassi nella parte verbale rispetto a quella quantitativa. Lo score report, contenente le informazioni anagrafiche fornite dal candidato e i punteggi relativi agli esami GMAT svolti negli ultimi 5 anni, è disponibile dopo circa 20 giorni. Il punteggio ottenuto ha validità di 5 anni.