Uber: “Ecco Perché Abbiamo Deciso di Scommettere sull’Italia”

In quante città italiane è attivo il servizio Uber? Pensate di espandere il servizio in altre città? Quali sono le tariffe standard del servizio?

UberBlack è attivo a Milano e Roma e UberPOP a Milano e Genova. Pensiamo però che la richiesta di una mobilità migliore ci sia anche in tante altre città e valuteremo caso per caso dove e come continuare a crescere in Italia.  Quanto ai nostri prezzi, questi vengono calcolati sulla base del tragitto percorso e della durata della corsa, e sono sempre gli stessi notte e giorno, con bagaglio o senza. Proprio qualche settimana fa a Roma abbiamo tagliato i prezzi e proposto una tariffa flat di 50 euro per le corse da e per l’aeroporto di Fiucimino.

In che cosa consiste il tanto contestato servizio Uber Pop? Il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi lo ha bocciato sottolineando che si tratta di un servizio pubblico “non erogato”. Come risponde a questa accusa?

UberPOP è un servizio di ridesharing tra privati. Un servizio è pubblico quando si rivolge a una platea indifferenziata di possibili utenti, e non è questo il caso di UberPOP. Del resto il Ministro Lupi ha detto che Uber è un’applicazione e che questo tipo di applicazioni potrebbero essere applicati – appunto – a tutti i servizi di mobilità. Come questi debbano essere regolati è oggetto di un approfondimento che il Ministero sta conducendo. Noi siamo sempre disponibili a contribuire al dibattito e a fare la nostra parte per migliorare la mobilità delle nostre città.

Parliamo di numeri. Quanti sono i clienti medi mensili di Uber in Italia? E quanti sono i driver “Uber” attivi? Quante persone hanno richiesto di lavorare come driver Uber finora? (stiamo sempre parlando del mercato italiano)

Abbiamo migliaia di utenti e centinaia di driver nelle città dove operiamo e riceviamo ogni giorno richieste di aspiranti driver da ogni città d’Italia. Nel nostro Paese, poi, il servizio è molto utilizzato da chi è in visita per lavoro o per turismo e si affida a Uber perché ne conosce l’affidabilità in tutto il mondo.

Negli Stati Uniti la riduzione delle tariffe ha provocato la reazione sdegnata dei driver Uber che hanno affermato “Uber non può essere più economico di un taxi”. E’ possibile offrire un buon servizio a costi così bassi?

Pensiamo di sì. L’utilizzo della nostra app. permette di abbattere molti costi di gestione tradizionalmente in capo alle varie organizzazioni che in passato gestivano il servizio dei driver. E poi quando un servizio diventa più accessibile aumenta anche la domanda, e quindi anche il lavoro per i driver. È successo ovunque abbiamo praticato un taglio dei prezzi.

Uber