5 consigli di business per sostenere la crescita della tua impresa

Dal 1980 ad oggi contiamo 7 fasi di bear market, ovvero lassi di tempo in cui le aspettative sui fondamentali dell’economia hanno una tendenza negativa. Nonostante queste crisi, i mercati sono sempre tornati a crescere nel lungo periodo. E proprio questo è il momento migliore per portare l’impresa ad un livello superiore di crescita, includendo l’accesso a strumenti di finanza agevolata e l’ottimizzazione dei processi interni. Segui questi consigli  per il nuovo vigore aziendale.

1)   Investi sul capitale umano

Uno dei pilastri fondamentali su cui poggiare la crescita della tua impresa è investire nella formazione e nello sviluppo del personale. Affidarsi ad un gruppo di collaboratori ben addestrato e motivato, qualunque sia il ruolo ricoperto singolarmente, può fare la differenza in termini di risultati aziendali.

Lo dimostrano i dati statistici recenti, secondo i quali le aziende che investono nella formazione dei propri dipendenti registrano un aumento del 24% della produttività e del 60% dei profitti.

2)   Sfrutta ogni agevolazione finanziaria

Per sostenere la crescita della tua impresa, è assolutamente strategico ricorrere a strumenti di finanza agevolata. Stiamo facendo riferimento ad opportunità come agevolazioni fiscali, incentivi governativi e finanziamenti a tassi agevolati.

Tuttavia, si tratta di strumenti di una certa complessità, che abbisognano di una conoscenza specifica sulla partecipazione a band. Ecco perché è vivamente consigliabile farsi supportare servizi di consulenza sulla finanza agevolata per le imprese italiane, che possono aiutarti a identificare le opportunità disponibili e a ottenere i finanziamenti necessari per mettere in campo le tue operazioni di espansione dell’attività di business.

3)   Innova e differenzia

Per rimanere competitivi nel mercato odierno, è cruciale investire in innovazione e differenziazione. Incrementa il più possibile gli sforzi sulla attività di ricerca e sviluppo di prodotti o servizi unici che soddisfino le esigenze dei tuoi clienti in modo innovativo.

Stando a quanto riportato  da recenti studi internazionali, le aziende che decidono di allocare una parte significativa delle risorse all’innovazione registrano un aumento medio del 20% nei ricavi rispetto ai concorrenti che non lo fanno. Anche la finanza agevolata va sempre di più in questa direzione.

4)   Ottimizza i processi aziendali interni

Per sostenere la crescita della tua impresa, è importante perfezionare i processi interni e ridurre i costi superflui. A tal fine procede senza indugio ad un audit interno di tutti i processi operativi e identifica aree in cui è possibile migliorare l’efficienza e ridurre gli sprechi.

Può essere raccomandabile procedere secondo standardizzazione codificate, adottate dalle imprese che decidono di certificarsi secondo standard internazionali di efficienza produttiva. Secondo le ricerche, le aziende che ottimizzano i propri processi interni in  media possono ridurre i costi operativi fino al 30%.

5)   Fai rete e sigla accordi di cooperazione

Infine, ma non meno importante delle questioni fin qui esposte, per sostenere la crescita della tua impresa, è irrinunciabile fare rete e sfruttare le opportunità di collaborazione con altre aziende. In questo senso  sono molto utili le adesioni ai contratti di filiera ed anche alle associazioni temporanee di imprese, per facilitare il percorso verso l’aggiudicazione di lavori di respiro nazionale e internazionale.

Le partnership operative, stipulati anche con soggetti concorrenti, possono aprire nuove porte e consentirti di raggiungere nuovi mercati e clienti. Le recenti rilevazioni statistiche ci dicono che le imprese che collaborano con altre aziende registrano un aumento del 15% dei ricavi e una maggiore espansione geografica. Decisamente un dato incoraggiante per il tessuto imprenditoriale nostrano, caratterizzato per oltre l’80% da PMI costrette a combattere con la globalizzazione.