Arte Fintech, nasce la più grande piattaforma di tokenizzazione dell’arte in Europa

ARTSQUARE-ogr-998x499

Cresce sempre di più l’interesse negli investimenti in cryptovalute destinati al mondo dell’arte, mercato che viene stimato intorno ai 50 miliardi e che nel 2020 ha visto crescere le vendite online per un totale record di 12,4 miliardi.

Si inserisce in quest’ottica l’operazione di ArtSquare.io, piattaforma di tokenizzazione di arte moderna, contemporanea, e di oggetti di collezionismo, che ha acquisito Feral Horses, piattaforma di investimento in arte basata nel Regno Unito. L’integrazione tra le due società è stata conclusa parte in cash e parte in equity, per un valore non dichiarato, ed è la prima operazione di acquisizione fra piattaforme di tokenizzazione dell’arte. 

L’operazione consentirà ad ArtSquare di disporre una della più grandi customer base in Europa per una per una piattaforma di tokenizzazione dell’arte e verranno introdotte numerose nuove features, tra cui un sistema di voto per permettere ai co-proprietari delle opere frazionate di partecipare ad ogni decisione riguardante il futuro dell’arte su cui hanno investito.

Già in programma anche l’introduzione ed il listing di numerose nuove opere, tra cui spiccano i nomi di artisti quali Damien Hirst, Banksy e Jeffrey Koons.

ArtSquare.io lavora sulla tecnologia blockchain garantendo quindi la sicurezza di ogni transazione e supportando l’acquisto dell’ultimo trend tecnologico dell’industria dell’arte: i Non Fungible Tokens – NFT.

La piattaforma, posizionata come la “Robin Hood” dell’arte, ha un modello di business misto, basato sia su commissioni su transazione nella proposta B2B che su abbonamenti per il B2C, ed è stata recentemente inclusa nel p  rogramma di accelerazione di Algorand, finanziato da Eterna Capital e Borderless Capital, due dei più attivi VCs nel mondo crypto.

Fabrizio D’Aloia e Francesco Boni Guinicelli, fondatori di ArtSquare.io hanno dichiarato congiuntamente: ” Siamo molto orgogliosi di aver completato la nostra prima acquisizione e desideriamo ringraziare Feral Horses per aver creduto in noi con questo deal e per l’ottimo lavoro svolto nello sviluppo del loro progetto. La tokenizzazione dell’arte è una grande opportunità per portare maggiore liquidità al mercato e democratizzare l’accesso all’investimento in arte rendendolo accessibile a tutti, a partire da 1€ o equivalente.”

David Garcia, CEO e Managing Partner di Borderless Capital ha detto “Abbiamo visto una grande crescita nel settore NFTs. Siamo felici che elementi essenziali forniti da Algorand come l’immunità rispetto al rischio di forking, la sostenibilità, i bassi costi di transazione e le funzionalità specifiche come l’atomic swap siano d’aiuto ad ArtSquare nel percorso di democratizzazione dell’accesso al mondo dell’arte. E’ motivo di orgoglio che ArtSquare abbia completato l’acquisizione di Feral Horses durante il periodo di accelerazione”

Francesco Bellanca, fondatore di Feral Horses” Siamo contenti di aver concluso il merger con ArtSquare.io. Questo deal permette a Feral Horses di entrare a far parte di un progetto che si basa sui nuovi trend tecnologici disponibili nel settore e di espandersi su nuovi targets ancora inesplorati”